Pap test: che cos'è, a cosa serve e risultati

Il Pap test, chiamato anche esame preventivo, è un esame ginecologico indicato per le donne dall'inizio dell'attività sessuale, che ha lo scopo di rilevare alterazioni e malattie della cervice uterina, come infiammazioni, HPV e cancro.

Questo esame è veloce, viene eseguito nello studio del ginecologo e non fa male, tuttavia la donna può avvertire un po 'di fastidio o pressione all'interno della vagina mentre il medico raschia le cellule dell'utero.

Pap test: che cos'è, a cosa serve e risultati

Cosa serve

Il Pap test viene eseguito per identificare i cambiamenti nell'utero, che possono includere:

  • Infezioni vaginali, come tricomoniasi, candidosi o vaginosi batterica causate da Gardnerella vaginalis ;
  • Malattie sessualmente trasmissibili, come clamidia, gonorrea, sifilide o HPV;
  • Cancro cervicale;
  • Valutare lo stato di salute della cervice e la presenza di cisti di Naboth, che sono piccoli noduli che possono formarsi a causa dell'accumulo di liquido rilasciato dalle ghiandole presenti nella cervice.

Il Pap test può essere eseguito anche da donne vergini dopo i 21 anni, utilizzando materiale speciale e solo secondo le indicazioni del medico, al fine di valutare la cervice e identificare possibili cambiamenti. 

Come si svolge l'esame

Il Pap test è semplice, veloce ed eseguito presso lo studio del ginecologo. Tuttavia, affinché sia ​​fatto, è importante che la donna segua alcune linee guida, come sostenere l'esame al di fuori del periodo mestruale, non fare docce vaginali e usare creme intravaginali 48 ore prima dell'esame e non fare sesso 48 ore prima dell'esame .

Al momento dell'esame, la donna è in posizione ginecologica e nel canale vaginale viene inserito un dispositivo medico per la visualizzazione della cervice. Il medico utilizza quindi una spatola o un pennello per raccogliere un piccolo campione di cellule che verrà inviato per l'analisi in laboratorio. Inoltre, dal materiale raccolto durante l'esame vengono realizzati due vetrini che viene inviato al laboratorio di microbiologia per identificare la presenza di microrganismi.

L'esame non fa male, tuttavia si può avvertire fastidio o sensazione di pressione all'interno dell'utero durante l'esame, tuttavia la sensazione passa subito dopo la rimozione della spatola e del dispositivo medico.

Scopri di più su come viene eseguito il Pap test.

Come preparare

La preparazione per il pap test è semplice e comprende evitare rapporti intimi anche con l'uso del preservativo, evitare la doccia per l'igiene intima ed evitare l'uso di farmaci o contraccettivi vaginali nei 2 giorni precedenti l'esame.

Inoltre, la donna non deve nemmeno avere le mestruazioni, poiché la presenza di sangue può alterare i risultati del test.

Scopri quando sono necessari ulteriori test per valutare la cervice.

Quando fare il pap test

Il Pap test è indicato per le donne dall'inizio dell'attività sessuale fino ai 65 anni, tuttavia è prioritario per le donne tra i 25 ei 65 anni. Questo test deve essere eseguito annualmente, ma se il risultato è negativo per 2 anni consecutivi, il test può essere eseguito ogni 3 anni. Questa raccomandazione esiste a causa della lenta evoluzione del cancro cervicale, che consente di identificare precocemente lesioni precancerose e cancerose e di iniziare il trattamento in seguito.

Nel caso di donne di età superiore ai 64 anni che non hanno mai avuto un Pap test, la raccomandazione è di eseguire due esami con un intervallo da 1 a 3 anni tra gli esami. Nel caso di donne con lesioni indicative di cancro cervicale, il Pap test viene eseguito ogni sei mesi. Il cancro cervicale è causato dal papillomavirus umano, l'HPV, che deve essere identificato e trattato per evitare che rimanga nel corpo e porti allo sviluppo del cancro. Scopri come identificare l'infezione da HPV e come viene eseguito il trattamento.

Pap test in gravidanza

Il Pap test può essere eseguito durante la gravidanza fino al quarto mese al massimo, preferibilmente nella prima visita prenatale, se la donna non l'ha fatto di recente. Inoltre, il test è sicuro per il bambino poiché non raggiunge l'interno dell'utero o del feto.

Comprendere i risultati

I risultati del Pap test vengono rilasciati dal laboratorio in base alle caratteristiche delle cellule osservate al microscopio, che possono essere:

  • Classe I: la cervice è normale e sana;
  • Classe II: presenza di cambiamenti benigni nelle cellule, che di solito sono causati da infiammazione vaginale;
  • Classe III:  include NIC 1, 2 o 3 o LSIL, il che significa che ci sono cambiamenti nelle cellule della cervice e il medico può prescrivere ulteriori test per cercare la causa del problema, che può essere l'HPV;
  • Classe IV ; NIC 3 o HSIL, che indicano una probabile insorgenza di cancro cervicale;
  • Classe V : presenza di cancro cervicale.
  • Campione insoddisfacente: il materiale raccolto non era adeguato e l'esame non può essere eseguito.

In base al risultato, il ginecologo ti dirà se sono necessari ulteriori test e qual è il trattamento appropriato. In caso di infezione da HPV o alterazioni delle cellule, il test deve essere rifatto dopo 6 mesi e, in caso di sospetto cancro, deve essere eseguita una colposcopia, che è un esame ginecologico più dettagliato in cui il medico valuta la vulva, la vagina e la cervice. Comprendi cos'è la colposcopia e come viene eseguita.