Benefici della frutta araçá

L'araçá, nota anche come araçá-do-campo o araçá-Amarelo, è una specie appartenente alla famiglia delle Myrtaceae , che si trova in Brasile.

Il nome scientifico dell'araçá è  Psidium cattleyanum S., essendo una specie di albero alto dai 3 ai 6 metri, i cui frutti hanno una bacca grande, di colore giallo o rosso a maturità, che hanno proprietà antiossidanti e antimicrobici.

A cosa serve araçá?

Quali proprietà e vantaggi

La pianta è solitamente molto resistente a malattie e parassiti, grazie alle sue proprietà antimicrobiche, quindi può aiutare a combattere infezioni, influenza e raffreddore, soprattutto perché i frutti di araçá contengono molta vitamina C, molto più del cibo agrumi come il limone o l'arancia, essendo un potente antiossidante che rafforza il sistema immunitario.

Inoltre, ha anche proprietà antinfiammatorie e può essere utilizzato nelle infiammazioni della gola, della bocca o dell'intestino, ad esempio e grazie alla sua composizione, può essere utilizzato nella prevenzione e nel trattamento dell'osteoporosi.

Composizione di araçá

L'araca è un frutto composto da acqua, sali minerali, acido malico, zucchero, cellulosa, grasso, retinolo, tiamina, riboflavina, niacina, vitamina C, calcio, fosforo, ferro, carotenoidi e fibre, che oltre alle loro proprietà terapeutiche, è molto utile anche nella preparazione di marmellate, dolci, gelatine, gelati e succhi.

Araçá ha anche antociani e composti fenolici nella sua composizione con una potente attività antiossidante.